In aula col velo: Amministrativisti a Pajno, in gioco anche l’autonomia degli avvocati

Nota Unione nazionale avvocati Amministrativisti -Società degli avvocati Amministrativisti dell’Emilia Romagna

In aula col velo: Amministrativisti a Pajno, in gioco anche l’autonomia degli avvocati

“Abbiamo appreso che in merito all’increscioso episodio verificatosi presso il TAR di Bologna, lei ha ritenuto di richiedere una relazione circostanziata ai fini di una compiuta valutazione e di tale pronta attenzione la ringraziamo”. Così in una lettera l’Unione nazionale avvocati Amministrativisti e la Società degli avvocati Amministrativisti dell’Emilia Romagna, scrivono al presidente del Consiglio di Stato Alessandro Pajno, riguardo la vicenda di Asmae Belkafir, la 25enne praticante dell’ufficio legale dell’Università di Modena e Reggio Emilia, il giorno dopo l’episodio al Tar, dove un giudice le ha negato la possibilità di stare in aula col velo.

“Segnaliamo – si legge nella lettera firmata dal presidente di Unaa Umberto Fantigrossi e dal presidente di Saaer Corrado Orienti – che l’occasione può suggerire di meglio definire in via generale i limiti dei poteri dei Presidenti di direzione dell’udienza, anche nelle sue fasi preliminari, limiti che conseguono al ruolo dell’avvocato e al suo regime di autonomia nell’esercizio della funzione difensiva. Autonomia che si traduce nell’esclusiva spettanza all’ordinamento forense e ai suoi organi della valutazione di atti e comportamenti degli avvocati in udienza, fatti salvi evidentemente casi limite che giustifichino interventi di polizia”.

Roma, 18 gennaio 2018

Lettera Unaa-Saaer Pajno

Nota Consiglio ordine avvocati Bologna

Le agenzie di stampa su nota Unaa-Saaer

Mondoprofessionisti su nota Unaa-Saaer

Gazzetta di Modena

2018-01-23T11:22:28+00:00 18 gennaio, 2018|News|