Anno giudiziario Consiglio di Stato: avvocati amministrativisti, prossima legislatura metta mano a riforma che modernizzi settore

Nota stampa

Anno giudiziario Consiglio di Stato: avvocati amministrativisti, prossima legislatura metta mano a riforma che modernizzi settore

“Ancora una volta si è aperto l’anno giudiziario al Consiglio di Stato senza dare voce all’avvocatura: una mancanza retaggio del passato e sintomo dell’eccesso di autoreferenzialita’ di questa istituzione”. Così ha dichiarato Umberto Fantigrossi presidente dell’Unione Nazionale degli avvocati amministrativisti al termine della relazione annuale del Presidente Pajno. “Una gran parte della domanda di legalità amministrativa resta inevasa” ha proseguito Fantigrossi “a causa di troppe barriere all’ingresso e di una disciplina dei carichi di lavoro che disincentiva i magistrati che dedicano tutte le loro energie lavorative ai processi”. “Auspico che nella prossima legislatura si ponga mano ad una riforma che modernizzi questo settore e consenta agli avvocati di partecipare alla migliore organizzazione delle risorse per rendere il processo amministrativo più rapido e più incisivo nei confronti della cattiva amministrazione e della corruzione”.

Roma, 30 gennaio 2018

2018-01-31T13:00:09+00:00 30 gennaio, 2018|News|